L’Operatore Olistico

uomo luceL’Operatore Olistico: professione per il benessere e l’equilibrio.

Se al medico spetta il compito esclusivo di occuparsi della diagnosi e della cura delle malattie, si fa sempre più importante la figura di operatori del benessere. 

Questi possono rivelarsi di grande ausilio in una società altamente frenetica e consumistica, che vede in netto aumento le patologie cronico/degenerative da stress dove l’idea della salute è sempre più legata all’esigenza di un’alta qualità della vita (felicità, auto-realizzazione, pace interiore, serenità) oltre che all’idea di assenza di sintomi fisici.

In questo contesto si evidenzia la necessità della figura professionale dell’Operatore Olistico.

Questa  figura professionale, relativamente nuova, può infatti diventare un concreto aiuto per chiunque a vivere meglio e più in sintonia con la natura, a seguire uno stile di vita in cui ci si possa giovare delle tecniche di rilassamento, di conoscenze complete ed efficaci sulla prevenzione e, soprattutto, dei contributi più significativi delle antiche tecniche di riequilibrio energetico e psicofisico, integrate con le conoscenze scientifiche più all’avanguardia.

Chi è, dunque, l’Operatore Olistico.

L’Operatore Olistico è un facilitatore della salute e dell’evoluzione integrata.

Egli opera con le persone sane o con la parte sana delle persone “malate”, al fine di ritrovare l’armonia psicofisica attraverso l’uso di tecniche naturali, energetiche, artistiche, culturali e spirituali.

Egli stimola un naturale processo di trasformazione e crescita della consapevolezza di sé.

Ciò che rende fondamentale la figura dell’Operatore Olistico è la sua consapevolezza della situazione culturale globale e dell’importanza del lavorare sulla coscienza umana per orientare l’attuale stato del pianeta verso una direzione positiva e sostenibile.

L’Operatore Olistico non è un terapeuta, non fa diagnosi e non cura malattie fisiche o psichiche; non prescrive medicine o rimedi, quindi non si pone in conflitto con la medicina ufficiale o con la legge, rischiando l’abuso della professione medica; anzi collabora, direttamente o indirettamente con la professione medica, la sostiene e la integra con le sue competenze olistiche al fine di promuovere il benessere globale delle persona.

Operatore Olistico1UNA NUOVA IDEA DI ESSERE UMANO.

Alla radice dell’opera dell’Operatore Olistico vi è l’idea dell’essere umano come un’unità formata da corpo, mente, emozioni e spirito, in armonia tra loro e con il mondo esterno.

Col termine “Olistico” si vuol indicare un approccio che vede le persone nella propria interezza, rispetto all’ambiente interno ed esterno.

Un individuo nella sua totalità, non la somma di parti, fisiche o psichiche, più o meno malate.

Questi sono alcuni dei cardini della visione olistica:

– Persona e non malattia, quindi ricerca della salute

– Cause, non sintomi

– Sistemi, non organi

– Persona ed ambiente

– Riequilibrare invece che curare

– Stimolare l’Autoguarigione

L’essere umano è dotato, per natura, di una forza che gli consente di autoregolare l’organismo e di conservare l’equilibrio di tali componenti. Da questo dipendono il suo benessere e la sua salute.

Spesso, tuttavia, l’individuo non è in grado di azionare efficacemente la propria forza vitale e alcuni fattori ne mettono in crisi l’originario equilibrio.

Ci si ritrova sotto stress e non in grado di rispondere efficacemente alle sollecitazioni  più impegnative dell’ambiente, quali: i ritmi eccessivi, l’inquinamento, la scarsa qualità di cibo e aria, le difficili condizioni economiche della società, le relazioni troppo spesso ancora basate principalmente sulla competizione esasperata, il conflitto e la paura… ecc.

Da ciò derivano squilibri energetici e tensioni che, quando trascurate troppo a lungo o troppo intense, alterano la spontanea capacità di compensazione dell’organismo e sfociano in sintomi.

Gli Operatori Olistici del benessere possono valutare e agire, tramite apposite tecniche e conoscenze apprese, sull’equilibrio energetico della persona, suggerire stili di vita e consapevolezze che potenziano la salute e il benessere e che mirano al risanamento interiore ed esteriore.

Il concetto di base qui proposto, ancora una volta, è che UNA PERSONA FELICE È UNA PERSONA SANA.

(Visited 224 times, 1 visits today)